Le partecipazioni di nozze riflettono la personalità dei futuri sposi e lo stile del matrimonio. Qualche spunto per renderle uniche.

Nell’era della comunicazione digitale, scandita a colpi di email e di sms, ci sono ancora dei messaggi che mantengono un legame inscindibile con la carta stampata: le partecipazioni di matrimonio. Ma come renderle veramente uniche? Scopriamo insieme le ultime tendenze in fatto di colori, materiali, formati.
Il bianco si conferma il colore-simbolo delle nozze e le partecipazioni total white continuano ad essere molto richieste. Per dare un tocco esclusivo, si utilizza la tecnica di stampa Letterpress, con testo ed immagini in rilievo che vengono impressi su carta-cotone, in un rigoroso formato quadrato. In alternativa, si può scegliere un elegante cartoncino madreperlato, impreziosito con applicazioni che richiamano scintillanti gioielli. Alle cerimonie che puntano al classico si addice anche il bianco e nero, su carta pergamena, in un insolito formato ovale.
Gli instancabili amanti del romanticismo possono affidarsi alle impalpabili tinte pastello, prime fra tutte il verde acqua, il rosa cipria e il grigio perla, in un gioco di effetti che richiamano graficamente la foggia del cuore. Sempre più numerosi sono gli sposi che prediligono lo stile liberty, con delicati motivi floreali che fanno capolino da un cartoncino variamente sagomato, chiuso da un elegante nastrino in raso rosso.
Se la location del matrimonio si trova immersa nel verde, sono particolarmente indicati i temi che richiamano la tutela ambientale. Si prestano a questo scopo le carte certificate FSC, la cui materia prima proveniente da foreste gestite in modo socialmente ed ecologicamente responsabile.
Per dare un tocco di inedita personalità, si può prevedere l’inserimento di una frase che rappresenti gli sposi, da utilizzare come tema centrale del matrimonio.

Archivio news

Questo sito non fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookies tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Continuando a navigare il sito si accetta di utilizzare i nostri cookies. Direttiva 2002/58/EC