Invitati a sorpresa
Ormai è tutto pronto: l’abito, gli anelli, la cerimonia nunziale, i testimoni e i paggetti. Si comincia il conto alla rovescia, non si sta più nella pelle… Ma qualcosa va storto e, ahimè, non se ne fa più nulla. Come reagire di fronte a questa dolorosa esperienza? C’è chi parte in vacanza, chi inizia a darsi a una sfrenata vita da single, chi si chiude in casa e cade in depressione e chi invece, con spirito lodevole, compie un gesto di sincera umanità. È quanto è accaduto all’americana Dana Olsen che, dopo quindici anni di fidanzamento, si è trovata improvvisamente piantata in asso a un mese alle nozze. Gli invitati attesi erano ben 250 e la cerimonia aveva quindi richiesto un investimento faraonico. La donna però non si è persa d’animo e, superato il primo momento di comprensibile disorientamento, ha scelto di invitare al banchetto 150 donne e bambini senza fissa dimora ospiti del Mary's Place, rifugio per senzatetto di Seattle. Il team di truccatori e parrucchieri ingaggiato per la mancata sposa è stato impegnato nella preparazione delle inconsuete invitate, che sono state accolte con tanto buon cibo e con sottofondo di musica dal vivo. Il gesto solidale di Dana non è però il primo di questo genere: qualche mese prima la statunitense Kari Duane, lasciata improvvisamente dal fidanzato, ha scelto di invitare i senzatetto al suo sontuoso banchetto da 35mila dollari.
http://video.corriere.it/abbandonata-altare-sposa-seattle-regala-ricevimento-nozze-senzatetto/20ccf7be-bed4-11e5-8000-980215fcd4e6

 

Archivio news

Questo sito non fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookies tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Continuando a navigare il sito si accetta di utilizzare i nostri cookies. Direttiva 2002/58/EC