Una volta bastavano due cuori e una capanna per vivere felici tutta la vita. Oggi non è più così, perché si è diventati tutti più esigenti, meno disposti a rinunciare ai propri stili di vita. Ecco quindi che i professionisti del ménage a due hanno stilato una lista di domande che aiutano a fare un po’ di chiarezza a se stessi e al proprio partner in vista delle future nozze. Per arrivare preparati, per non nascondersi nulla, per evitare di far nascere spiacevoli equivoci e, perché no, per sorridere un po’.
Alcuni quesiti riguardano la famiglia di origine, allo scopo di mettere in luce quanto le abitudini pregresse possono influenzare la futura unione. Come vengono affrontate, ad esempio, le divergenze di opinioni? È uno scambio pacifico o ci sono delle vere e proprie battaglie verbali? Perché spesso questo atteggiamento si rivela “ereditario” e influenzerà il modo con cui far valere le proprie ragioni nella futura famiglia: è bene saperlo in anticipo, per affrontarlo nel modo migliore. A proposito di famiglia, una domanda a bruciapelo sui futuri suoceri: si va d’accordo con loro? In caso contrario, c’è il rischio che destabilizzino il rapporto oppure la coppia sarà in grado di difendersi?
E le esperienze già avute con altri partner, soprattutto se non positive, avranno delle ripercussioni sulla vita degli sposi? È bene parlarne o nascondere tutto?
Una questione delicata sono i figli: li si desidera veramente entrambi? E lui, fino a che punto è disposto ad accudirli, a condividere le responsabilità, a sostenerli nella crescita, a giocare con loro? E se i due coniugi sono di religione diversa, quale “credo” sarà trasmesso alla prole?
Anche il lato economico è un aspetto importante. Il conto in banca sarà messo in comune, o ciascuno continuerà a mantenere la propria autonomia? Davanti alle spese, come ci si comporta? Si è amanti del lusso a tutti i costi oppure si predilige una gestione oculata delle risorse, perché un domani “non si sa mai”?
Molto spesso entrambi i futuri sposi hanno degli hobby, praticano uno sport con passione, hanno delle loro amicizie: si è disposti a rispettare le reciproche scelte, lasciando a entrambi una ragionevole di libertà?
E al di là del sesso, ingrediente fondamentale per mantenere sano ogni rapporto, sorge spontanea una domanda: sapete veramente dire, con amore sincero, “ti amo”, indipendentemente dagli ostacoli che ci si troverà ad affrontare?

Archivio news

Questo sito non fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookies tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Continuando a navigare il sito si accetta di utilizzare i nostri cookies. Direttiva 2002/58/EC